Set Coltelli Giapponesi: Scelta, Recensioni e Opinioni

Un set di coltelli giapponesi è la scelta più azzeccata, se desideri portarti a casa un autentico pezzo della tradizione nipponica!

In cucina io voglio solo il meglio e, quando si tratta di affettare e di tritare, nessuno strumento batte i coltelli da cucina giapponesi. Si tratta di utensili affilati quanto una katana, in grado di sminuzzare qualsiasi cosa, o di tagliare fette con 1 millimetro di spessore, dunque con una precisione a dir poco chirurgica.

I set, ovviamente, ti danno la possibilità di portarti a casa un bel “coordinato” per la cucina, senza rinunciare ai vari modelli disponibili, dai coltelli santoku fino ad arrivare agli spelucchini, al Nakiri e molto altro ancora. Dunque, se vuoi scoprire quali sono i migliori set di coltelli giapponesi professionali e non, ti consiglio di leggere le mie recensioni e la guida alla scelta!

Caratteristiche di un set di coltelli giapponesi

Innanzitutto, c’è una caratteristica che non può e non deve mancare, ovvero la qualità dell’acciaio utilizzato per la realizzazione di questi meravigliosi pezzi. Gli originali sono i coltelli con lama in damasco, una tipologia di acciaio forgiato ad alto tenore di carbonio, raramente reperibile al di fuori del Giappone.

Nota: un coltello professionale non deve essere per forza damascato. La Kai, ad esempio, produce degli spettacolari modelli giapponesi in acciaio “semplice”, ma letali!

Le lame vengono affilate con una tecnica speciale chiamata Honbazuke, eseguita a mano, che conferisce al filo un’incredibile nitidezza e flessibilità. Questa è una delle migliori qualità dei coltelli giapponesi, in quanto garantisce loro un’eccezionale durata e un tagliente da record, paragonabile ad un bisturi.

Per sua natura, un set di questo tipo potrebbe includere svariate tipologie di coltelli made in Japan. Per semplificare la questione, ti faccio un breve riassunto di ogni tipo e delle sue caratteristiche peculiari!

  • Santoku: il cosiddetto Santogu è il classico coltello da chef usato in Giappone. Può essere dunque utilizzato per qualsiasi operazione: può affettare, tritare, sminuzzare e molto altro ancora. La punta è curva e tende verso il basso, mentre la lama è sottile, il che la rende perfetta per i tagli di precisione. Lo smusso della lama, nei Santogu moderni, si trova da entrambi i lati.
  • Yanagiba: lo Yanagi o Yanagiba sono fra i più affilati in assoluto, e vengono spesso usati per la preparazione del sushi o del sashimi. Lo smusso è singolo, dunque si trova solo su uno dei due lati della lama: questa caratteristica li rende molto più taglienti, ma si tratta anche di coltelli molto difficili da usare.
  • Deba: un set di coltelli giapponesi potrebbe includere anche un Deba. Esteticamente somiglia al Santogu, ma hanno una lama più spessa, quindi possono essere usati pure per disossare o per tagliare le ossa sottili. Si parla anche di ottimi coltelli per sfilettare, e di solito questa operazione viene compiuta con la sezione anteriore della lama (la più sottile).
  • Nakiri: il Nakiri ha un doppio smusso sulla lama, somiglia molto ai coltelli occidentali ed è dunque uno dei più semplici da usare. Viene comunemente impiegato per affettare e per sminuzzare le verdure, per via della presenza di un tagliente piatto. Inoltre, regala una sensazione tattile precisa, che consente di maneggiarlo anche se non si ha esperienza.

Altri modelli che potresti trovare in un set di coltelli giapponesi professionale sono l’Honesuki e il Petty, noto anche come spelucchino. Il primo ha una lama molto appuntita, ed è specifico per il disosso, mentre il secondo viene usato per pelare, per sbucciare, per incidere o come coltello per tagliare la carne!

Nota: prima di andare avanti, devi sapere che non sempre la damascatura è autentica, dato che alle volte i disegni vengono ottenuti tramite incisione al laser (questo logicamente abbassa il prezzo). L’efficacia, comunque, resta elevatissima.

Classifica dei migliori set di coltelli giapponesi [RECENSIONI]

1. Set Coltelli Giapponesi Kai (No Damascatura) 5 Pezzi

Pur essendo tutt’altro che economici, a mio avviso questo set di 5 coltelli può essere considerato come uno dei migliori in assoluto, in termini di rapporto tra qualità e prezzo. La Kai è famosa in tutto il mondo per l’incredibile efficacia dei suoi prodotti, e questi coltelli non fanno eccezione, pur non essendo damascati. Il kit contiene 5 pezzi, incluso un bellissimo e affilatissimo Santoku. In sintesi, hai tutto l’occorrente per affettare, tritare o tagliare la qualsiasi.

  • Pezzi inclusi: 5
  • Materiali: acciaio inox 58 HRC
  • Modelli: NON damascati
  • Extra: custodia da trasporto

Non è presente il tipico cofanetto regalo o il ceppo porta-coltelli, perché la Kai ha deciso di optare per una soluzione meno estetica ma molto più pratica: una borsa da trasporto, ideale per i “cuochi itineranti” e per gli appassionati che vorrebbero portare sempre con sé i propri coltelli. In secondo luogo, questo set della Kai ha un design classico, e un manico realizzato con un mix di legno di bambù e di polipropilene: una combinazione eccellente per l’igiene e la comodità d’uso.

Il bilanciamento dei coltelli è eccezionale, pur non trattandosi di mono-blocco: la lama in acciaio inossidabile, infatti, non viene integrata nel manico ma “affonda” al suo interno. Le lame, comunque, sono di eccellente qualità: l’acciaio inox ha un livello di durezza pari a 58 HRC. Inoltre, la lama ha uno smusso simmetrico e dunque può essere usata anche dai mancini. A mio avviso si tratta del set perfetto per chi desidera iniziare a “smanettare” con le lame giapponesi!

2. XINZUO Set Coltelli Giapponesi in Damasco 5 Pezzi

Se vuoi portarti a casa un set di coltelli damascati, allora ti consiglio questo set prodotto dalla XINZUO. La qualità è davvero straordinaria, così come la robustezza dell’acciaio, ma senza andare a discapito della sua flessibilità. Si tratta di un kit premium che può andare incontro a tantissime esigenze diverse. Include infatti un classicissimo Santoku e altri coltelli molto utili, fra cui un interessante spelucchino con lama corta.

  • Pezzi inclusi: 5
  • Materiali: acciaio damascato
  • Modelli: damasco 73 strati
  • Extra: confezione regalo

Le lame sono uno spettacolo: come ti ho anticipato, sono realizzate in acciaio damascato a 73 strati. Ovviamente esistono dei coltelli di qualità superiore, considerando che i modelli realmente professionali possono anche arrivare a 500 strati (ma un singolo pezzo può costare migliaia di euro). Ad ogni modo, 73 strati bastano per ottenere una lama affilatissima, robusta come la roccia e in grado di resistere a tutto, anche alla corrosione oltre che alla ruggine.

Molto belli anche i manici, realizzati utilizzando il legno di ulivo, che risultano pure comodissimi da impugnare ed ergonomici. I coltelli in questione sono ottimamente bilanciati, e le lame sono come detto super-affilate, al punto da superare a pieni voti il test del pomodoro con fette “trasparenti”. In dotazione non troviamo il ceppo ma un’elegante confezione regalo, mentre lo smusso della lama è simmetrico (15 gradi sia a destra che a sinistra), quindi è ok anche per i mancini!

3. HEZHEN Knives Set 5 Coltelli Damascati 67 Strati

Parto subito da una premessa, per fare un po’ di chiarezza. La HENZHEN è una casa produttrice cinese, specializzata nella realizzazione di modelli in damasco puro. Di contro, l’acciaio utilizzato è comunque di provenienza giapponese, ed è bene specificarlo. Non a caso, ci troviamo di fronte ad un set di coltelli di qualità eccellente, degno di essere considerato semi-professionale. I pezzi inclusi sono 5, e prevedono una lavorazione a 67 strati.

  • Pezzi inclusi: 5
  • Materiali: acciaio damascato
  • Modelli: damasco 67 strati
  • Extra: confezione regalo

Il Santogu è ovviamente incluso nel pacchetto, insieme ad altri coltelli che ti consentiranno di fare tutto ciò che vorrai in cucina. Voto eccezionale per tutte le caratteristiche che dovresti ricercare nei coltelli giapponesi: ovvero il bilanciamento, la robustezza delle lame, la loro affilatura e la flessibilità. Il contenuto di carbonio in questi coltelli è elevatissimo (pari a 10), e lo stesso vale per il cromo (15), indispensabile per evitare l’ossidazione e dunque la ruggine.

I disegni martellati sulle lame sono bellissimi, e lo stesso discorso vale per i manici, realizzati in legno pregiato di palissandro. Inoltre, le impugnature sono comodissime da afferrare e restituiscono un feedback pieno a chi usa questi coltelli, così da non perderne mai il controllo. Bella anche la confezione regalo inclusa nel set. In conclusione, ci troviamo di fronte ad un kit adatto sia per i cuochi professionisti, sia per i semplici appassionati!

4. Sunnecko Set 4 Coltelli Giapponesi con Ceppo e Forbici

Ho deciso di recensire anche questo set di coltelli della Sunnecko. Si tratta di modelli semi-professionali, adatti sia agli chef sia per un uso casalingo. La qualità infatti è eccellente, così come lo è la damascatura (originale, è acciaio giapponese). Il set include, oltre a 4 coltelli fra cui un Santoku, anche una forbice da cucina e una pietra per affilatura, oltre ad un bellissimo ceppo in legno di acacia.

  • Pezzi inclusi: 4
  • Materiali: acciaio damascato
  • Modelli: damasco 67 strati
  • Extra: ceppo in legno

L’acciaio damascato è un VG10 HRC60 realizzato a 67 strati, quindi la qualità del taglio viene assicurata, così come l’affilatura e la robustezza. Anche in questo caso i coltelli superato entrambi i test di qualità: dunque il taglio del pomodoro e la prova di equilibrio su un dito, il che testimonia anche l’ottimo bilanciamento garantito dal manico. Il kit consente di fare di tutto: potrai tritare, affettare, sfilettare e anche disossare.

Il ceppo è davvero figo ed elegante, così come gli stessi coltelli, e la pietra per affilare con supporto in bambù è un extra particolarmente comodo. Lo smusso è simmetrico: questo vuol dire che, essendo presente da entrambi i lati, i coltelli si adattano anche ai mancini. In secondo luogo, il set di coltelli giapponesi della Sunnecko mette in campo un’affilatura da record, degno delle migliori katane!

Conclusioni

Siamo arrivati alle conclusioni di questa guida, anche se ogni altra parola sarebbe superflua. La bellezza dei coltelli visti oggi è tale da andare incontro anche ai desideri dei cuochi più esigenti, ma senza rinunciare al risparmio economico (una caratteristica classica dei set). Vorrei però ripeterti che i modelli giapponesi professionali – quelli veri – sono quasi introvabili e comunque ti costerebbero un occhio della testa!

Quali sono i set di coltelli giapponesi più venduti?

Ultimo aggiornamento 2023-10-01 at 02:51 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lascia un commento