Affumicatore Weber Smokey Mountain – Recensioni, Opinioni e Prezzo

Ti interessa l’affumicatore Weber Smokey Mountain Cooker? Leggi le mie recensioni, le opinioni e scopri il prezzo!

Amante della cottura indiretta e dell’affumicatura della carne, come un vero texano? Allora non potrai fare a meno di innamorarti di questo affumicatoio prodotto dalla Weber. Si tratta di un apparecchio verticale e compatto, con una forma a uovo, che sa davvero come regalarti una carne cotta, aromatizzata e affumicata alla perfezione. Certo, è costoso e in linee generali la cottura indiretta richiede tempo e pazienza, ma se sei un cultore dello stile bbq americano non troverai di meglio sul mercato.

Caratteristiche principali e funzionamento

Se hai letto la mia guida sui barbecue con affumicatore, saprai già che i modelli verticali sono quelli in assoluto più compatti e dunque più adatti per chi ha poco spazio in esterna. Occhio però a considerarli un “giocattolo”, perché non lo sono affatto, e l’affumicatore Weber Smokey Mountain Cooker te ne dà una dimostrazione.

Come funziona? Questo bbq è composto da tre pezzi, che dovrai assemblare per poter riuscire ad ottenere due risultati: la cottura della carne e la sua affumicatura. Ricorda che in questo caso la cottura è di tipo indiretto. Significa che, al contrario di quella diretta, richiede delle ore, è molto più uniforme, ed è il top per i pezzi grossi che altrimenti rischierebbero di bruciarsi e di carbonizzarsi a causa delle fiamme alte. Ma veniamo alla struttura!

  • Camera di combustione: è la base del bbq, ed è qui che dovrai sistemare la carbonella da bruciare, insieme ai ciocchi di legno per aromatizzare durante l’affumicatura della carne. La camera è dotata di una presa d’aria, che permette di creare il flusso necessario per la cottura e l’affumicatura.
  • Camera di cottura: è il corpo centrale dello smoker, e se vogliamo anche il cuore di questo bbq. Nella camera di cottura, dotata di griglie e di ciotola per l’acqua, dovrai infatti sistemare i pezzi di carne che desideri cuocere e affumicare. Nel Weber trovi anche uno sportello centrale, che ti permette di gestire al meglio le operazioni.
  • Coperchio con termometro e presa d’aria: il coperchio serve per chiudere la camera di cottura e per permetterle di raggiungere una temperatura intorno ai 110 gradi (cioè quella necessaria per affumicare). Grazie al termometro integrato potrai sempre tenere d’occhio questo valore, mentre la presa d’aria permette di avviare il ricircolo indispensabile per una cottura/affumicatura omogenea.

Come avviene la cottura della carne? Intanto, essendo indiretta, il pezzo non entra mai a contatto con le fiamme della carbonella, perché c’è una barriera che li separa. Questa barriera è una vera e propria ciotola che dovrai riempire d’acqua, e che serve per mantenere un grado di umidità interno fra il 50% e il 60%. In questo modo la carne non si seccherà e resterà bella succosa!

Altre caratteristiche da sottolineare? Le griglie sono 2 e sono realizzate in acciaio cromato, i materiali, la stabilità e la qualità della struttura sono eccezionali, e infine sono presenti ben 3 misure diverse: la prima con diametro da 37 cm, la seconda da 47 cm e la terza (la più grande) da 57 centimetri di diametro.

Considera inoltre che potrai usarlo anche per la cottura diretta della carne: in quel caso ti basta infatti utilizzare soltanto la base senza il corpo centrale, come faresti con un normale barbecue Kettle della Weber!

Affumicatore Weber Smokey Mountain Cooker [RECENSIONE]

1. Prestazioni e temperature

Per prima cosa, sappi che quando si parla di affumicatura è fondamentale avere il totale controllo delle temperature della camera interna. E per riuscire a gestire le temperature è indispensabile avere la possibilità di controllare il flusso d’aria. Con il Weber tutto questo viene reso possibile dalle due prese che si trovano sulla base e sul coperchio: “giocando” con le aperture parziali, riuscirai a regolare la temperatura visibile sul termometro!

Inoltre, ti ricordo che nella camera di cottura è presente una bacinella che potrai riempire con l’acqua. Oltre a garantire il mantenimento di un certo livello di umidità, questa trovata consente di dissipare il calore e di assicurarne un rilascio controllato e omogeneo. In sintesi, le temperature si stabilizzano più facilmente, quindi ti assicuro che non avrai alcuna difficoltà in questa fase!

2. Materiali e struttura

Per riuscire a mantenere il calore, conta moltissimo lo spessore della lamiera. Anche da questo punto di vista, l’affumicatore Weber non ha un solo difetto che sia uno. È super robusto, e il prezzo alto lo si deve anche e soprattutto alla qualità dei materiali, pensati per durare una vita (acciaio con verniciatura resistente ad alte temperature). Anche la vasca per l’acqua, in alluminio, è molto solida e resistente, e soprattutto è davvero capiente, considerando che può arrivare a contenere fino a 4 litri di acqua.

Le prese d’aria, come ti ho accennato, sono regolabili e questo ti consente di trovare la misura giusta per raggiungere e mantenere stabili le temperature interne. Le griglie per la cottura sono 2 e sono entrambe realizzate in acciaio cromato, quindi assolutamente sicure per il contatto con gli alimenti, oltre che facili da pulire. Lo sportello del corpo centrale è invece comodissimo per gestire l’acqua nella ciotola o per aggiungere carbonella, legna e ciocchi per aromatizzare la carne.

La base è invece accessoriata con tre gambe in alluminio anti-ruggine, ottime per garantire una perfetta stabilità al barbecue. Inoltre, a differenza dei modelli economici, nel Weber trovi anche un anello per contenere la carbonella, come sempre da utilizzare nella base. Il coperchio, infine, oltre alla presa d’aria monta un termometro molto affidabile, una comoda maniglia per sollevarlo e ha una chiusura a cerniera particolarmente sicura.

3. Riscaldamento e cottura

Rispetto ad un affumicatore Off-Set, i modelli verticali si riscaldano in un tempo più breve, per via delle dimensioni inferiori della camera di cottura. Questo vantaggio naturalmente appartiene anche al Weber Smokey Mountain Cooker, ma è chiaro che per una completa cottura/affumicatura della carne serviranno dalle 4 alle 6 ore circa. Per quanto concerne la tenuta della temperatura, questa rimane stabile e oscilla di pochissimo, con una variazione massima intorno ai 20 gradi.

Considera che le piccole fluttuazioni sono del tutto normali, dato che possono ad esempio dipendere dal vento, dalle temperature esterne e persino dal calore del sole.

4. Dimensioni e diametro

È compatto ma non troppo, nel senso che rispetto ad altri bbq a barile o a uovo ha un diametro piuttosto elevato, e quindi più spazio per cuocere più carne. Come ti ho già anticipato, puoi scegliere fra 3 versioni differenti: personalmente ti consiglio il bbq affumicatore da 47 cm di diametro o quello da 57 cm, davvero spaziosi e capienti.

Pulizia e montaggio

Se sei un appassionato di cottura indiretta, saprai già che in questo caso la pulizia delle griglie è decisamente più semplice, ma comunque necessaria. Così come è necessario pulire la camera di combustione dai rimasugli di carbone e dalla cenere fredda, senza poi dimenticare la ciotola e lo stelo del termometro. Poco male, perché ti assicuro che la fase di pulizia dell’affumicatore Weber è davvero facile e rapida!

Personalmente ti consiglio di pulire anche la superficie interna del bbq, perché il fumo lascia una patina piuttosto densa, che in seguito potrebbe staccarsi dall’acciaio e produrre ulteriore sporco. Se toglierai questo strato di fuliggine, avrai la certezza che non cadrà mai sopra la tua amata bistecca o dentro la ciotola con l’acqua!

E il montaggio? Non è complicato assemblare i vari pezzi di questo bbq affumicatore Weber, ma è chiaro che ti servirà un po’ di tempo e di pazienza per riuscirci. Le istruzioni non sono molto chiare, dato che si limitano ad un semplice diagramma, ma sul web ci sono tantissimi video che ti spiegano come montare il Weber Smokey Mountain Cooker. Qui trovi quello che ho utilizzato per montare il mio:

Come usare l’affumicatore Weber Smokey Mountain

Ad ogni amante del bbq piace sperimentare, e anche io ho preferito fare un po’ di testa mia evitando di seguire le istruzioni del libretto. Per questo motivo, qui voglio elencarti tutti i passaggi che uso io per cucinare la carne con l’affumicatoio della Weber.

Per prima cosa devi aprire la base e sistemare i carboni sulla griglia, utilizzando il collare per dare maggiore uniformità alla disposizione. Ti consiglio di metterne più che puoi, così non dovrai rabboccare il carbone durante la cottura della carne, che come saprai già richiede un bel po’ di tempo.

Una volta che la carbonella sarà pronta, dovrai sistemare la bacinella con l’acqua insieme al corpo centrale (la camera di cottura dotata di sportello). A questo punto devi versare circa 1 litro di acqua fredda, e chiudere le prese d’aria presenti sulla base. Adesso devi posizionare il coperchio, lasciando aperta la presa d’aria superiore, e aspetta che la temperatura arrivi intorno ai 150 gradi.

Il passo successivo è il posizionamento della carne sulle due griglie, partendo da quella in basso e in seguito sistemando quella in alto. Ricorda che la carne in alto otterrà maggiore calore rispetto a quella in basso, mentre la griglia inferiore è perfetta per gli alimenti che richiedono una cottura ancor più lenta e omogenea. In estrema sintesi, i pezzi più grossi andrebbero sopra e quelli meno spessi e più delicati sotto!

Ora rimetti il coperchio e comincia a manipolare le prese d’aria, fino a quando non noti dal termometro che la temperatura si sta stabilizzando intorno ai 90 – 110 gradi. Adesso arriva il momento di aggiungere i ciocchi di legno per aromatizzare la carne sui carboni ardenti (ritengo che 5 o 6 pezzi possano bastare per l’intero processo di affumicatura).

Inizialmente ti consiglio di monitorare la temperatura ogni 15 minuti, perché tende a scendere per via della presenza della carne ancora cruda. In seguito non dovrai controllarla spesso (ogni 30 minuti circa), dato che tenderà a stabilizzarsi. Per quanto riguarda la posizione delle prese d’aria, purtroppo non esiste una configurazione efficace per tutti: ricorda, infatti, che le temperature interne possono variare anche in base al vento e al clima.

Qualche altro consiglio utile? Ricordati di riempire la bacinella di acqua calda ogni 1 o 2 ore, e di fare attenzione a non bagnare la carbonella. Inoltre, ti suggerisco di non aprire il coperchio e di farlo soltanto quando devi girare la carne o toglierla dalla griglia. Per farti un esempio pratico: se servono 6 ore per la cottura, apri il coperchio per girarla dopo 3 ore e richiudilo. Infine, quando la giri puoi anche bagnare la carne, per idratarla ulteriormente.

crediti immagine articolo: burningbrisket.com/weber-smokey-mountain-review/

Ultimo aggiornamento 2021-02-26 at 00:18 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lascia un commento